Come la glutammina può aiutare i benefici per i muscoli

Vi sono molti protocolli e percorsi di sostegno alimentare e sanitario che per il benessere delle persone o magari per un miglioramento delle prestazioni fisiche e sportive suggeriscono l’uso di alcuni elementi che vengono ricordati come integratori o supplementi: ma che cosa sono? E che cosa possiamo dire in merito agli integratori a base di glutammina?

Altre novità e approfondimenti puoi trovarle qui su guidaglutammina.it.

La glutammina è stata recentemente scoperta come un potente strumento naturale per la prevenzione e il trattamento di molte malattie. Un aminoacido naturale, la glutammina svolge un ruolo vitale nella sintesi delle proteine, nella regolazione del metabolismo, e ha anche alcuni interessanti benefici per la salute se assunto sia internamente che esternamente. La carenza di glutammina può avere gravi conseguenze negative per la nostra salute. Per esempio, gli studi hanno dimostrato che una carenza di glutammina può causare debolezza muscolare, crampi allo stomaco, diarrea, vomito, gonfiore, dolori addominali, ossa fragili, mancanza di appetito, disfunzioni tiroidee, anemia e osteoporosi. E ‘quindi importante che abbiamo abbastanza glutammina nella nostra dieta quotidiana al fine di godere di tutti questi notevoli benefici per la salute.

Per mantenere un adeguato livello di glutammina nel nostro corpo è importante seguire una dieta equilibrata e, se necessario, assumere integratori. Una delle migliori fonti di glutammina è il fuco di mare naturale, ricco di glutammina, che viene facilmente assorbito nel nostro corpo. Le alghe marine naturali sono a basso contenuto di carboidrati e zuccheri e quindi ci forniscono una ricca fonte di glutammina. È anche possibile accedere alla glutammina da alcuni funghi e piante come la liquirizia e le foglie verdi. La glutammina da questi tipi di alimenti è più facile da assimilare nel nostro corpo perché sono già a basso contenuto di carboidrati.

Per reintegrare i livelli di glutammina nel nostro corpo, è altamente raccomandato l’assunzione di integratori di glutammina. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, gli integratori di glutammina non sono necessari, poiché i livelli di glutammina si accumulano nel corpo nel corso del tempo mentre ci alleniamo, consumiamo cibi ricchi di zuccheri e/o perdiamo liquidi attraverso vari processi. Una dieta equilibrata e sana ci fornirà una quantità sufficiente di glutammina e, in caso di quantità insufficiente, gli integratori di glutammina possono aiutarci a ripristinare il corretto livello di glutammina nel nostro corpo. In alcuni casi estremi, in cui il corpo ha perso troppa glutammina, può essere necessario per i medici prescrivere una forma sintetica di glutammina per i pazienti con malattie epatiche.